Per una nuova riflessione sulle imprese pubbliche di Giampaolo Rossi Appena la recessione economica sarà evidente diventerà di grande attualità il tema dell’intervento dello Stato nell’economia, con i mezzi di cui dispone e, fra questi, le imprese pubbliche. Già se ne intravedono le avvisaglie con il potenziamento della SACE e la statizzazione di Alitalia (si è capito che non è occasionale il fatto che i principali Stati abbiano “compagnie di bandiera”), ma il ricorso alle imprese pubbliche ha costituito un ingrediente essenziale nella concorrenza in atto fra i sistemi statali ed è stato da sempre lo strumento utilizzato dagli Stati nei contesti di crisi. PotràRead More →

Ambiente e Costituzione economica di Francesco de Leonardis L’ambiente è oggi indubbiamente un concetto che va di moda: si può dire che non vi sia giorno in cui manchi un accenno alle questioni ambientali nei mass media e nell’opinione pubblica di tutto il mondo.ù Allo stesso tempo l’ambiente è uno dei pochi temi che tendenzialmente unisce come dimostra il fatto, più unico che raro, che la Commissione bicamerale sul ciclo dei rifiuti che opera ormai da diverse legislature abbia sempre concluso i suoi lavori con l’unanimità dei propri componenti. Eppure molto spesso la tutela dell’ambiente sotto il profilo giuridico viene considerata secondo schemi tradizionali eRead More →

Governabilità: per un ritorno alla democrazia consociativa di Marco Mazzamuto Il sistema economico si fonda, tra l’altro, su un certo grado di certezza del quadro giuridico e politico.  Ciò comprende, ancor prima dei contenuti desiderabili delle politiche pubbliche, stabilità e capacità di governo. Questa esigenza tradizionale è stata, nei tempi recenti, ulteriormente alimentata dalla globalizzazione che esige risposte rapide alle pressioni dei mercati e degli attori internazionali.L’avvento del sistema maggioritario intendeva appunto porre rimedio a questo ordine di problemi, ma l’esperienza di più di un ventennio è stata alquanto fallimentare, da un lato, non garantendo affatto la governabilità, anzi peggiorandone le performance rispetto alla PrimaRead More →

di Aristide Police Tra le molte tematiche che vengono approfondite in questo numero di Diritto dell’Economia vi è quella del diritto della concorrenza, sia in una prospettiva di private enforcement, sia in relazione agli aiuti di Stato in un particolare mercato. Anche questo editoriale – pur brevemente – si sofferma sul diritto antitrust e ciò in ragione di un dibattito tornato assai vivace in una recente occasione congressuale[1],  anche grazie ad una significativa e recente pronuncia della Corte costituzionale, la sentenza 31 gennaio 2019, n. 13, redattore il Pres. Giancarlo Coraggio. Non è certo questa la sede per un commento della sentenza della Consulta, cheRead More →

di Francesco Manganaro Alla fine del 2018, le analisi della SVIMEZ (Economia e società del Mezzogiorno) e del CENSIS (52° Rapporto sulla situazione sociale del Paese) concordano nel rilevare un netto peggioramento della coesione sociale nel nostro Paese con un pericoloso aumento del divario tra territori. Sebbene nel 2017 l’economia italiana abbia segnato una lieve ripresa dell’1,5%, grazie alle esportazioni, il PIL delle Regioni del Mezzogiorno, dopo sette anni di recessione, rimane molto lontano sia rispetto a quello degli altri Paesi europei che a quello delle Regioni settentrionali, con una perdita del prodotto del 10% rispetto al 2007 a confronto del 4,1% perso dalle RegioniRead More →

di Massimo Occhiena Con l’«Atto di indirizzo concernente l’aggiornamento 2017 al piano nazionale anticorruzione – sezione Università, approvato con delibera Anac n. 1208 del 22 novembre 2017» 14 maggio 2018, prot. n. 39, il Miur ha dato seguito alle indicazioni dell’Anac contenute nella predetta delibera di approvazione, che dedica uno specifico approfondimento alle istituzioni universitarie (sezione III della «Parte speciale – Approfondimenti»), individuando tutta una serie di «misure volte a contrastare fenomeni di corruzione, di cattiva amministrazione e di conflitto di interessi». L’atto ministeriale è diviso in tre parti: la prima contiene una ricognizione degli interventi richiesti dall’Autorità anticorruzione che devono essere attuati in provvedimentiRead More →

di Fabrizio Fracchia Il Diritto dell’economia, anche su impulso di un Editore lungimirante e comprensivo, ha deciso di trasformarsi in Rivista on-line. La rivoluzione digitale costituisce una delle più significative novità post-novecentesche: la “rete” penetra in ogni interstizio della nostra vita e, conseguentemente, è diventata sempre più importante anche nell’attività accademica e scientifica, assicurando velocità, rapidità, flessibilità, diffusione universale, connessione costante e continua. La “trasformazione” della Rivista cui diamo ora avvio (il cui oggetto – il diritto dell’economia – ha un’importanza crescente e un carattere molto pervasivo) anche con il prezioso contributo del Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Scienze umane dell’Università degli studi Mediterranea diRead More →