Anna Maria Chiariello – Sul finanziamento del servizio pubblico radiotelevisivo negli Stati membri:
modelli, dinamiche evolutive e compatibilità con la disciplina sugli aiuti di Stato

Anna Maria Chiariello – Dottore di ricerca in Diritto amministrativo, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” – (anna.maria.chiariello@uniroma2.it)

SOMMARIO

1. Premessa.
2. La cornice normativa europea in materia di aiuti di Stato.
3. La normativa europea in materia di aiuti di Stato alla prova del finanziamento del servizio pubblico radiotelevisivo.
4. Gli aiuti di Stato nel servizio pubblico radiotelevisivo e la loro compatibilità con la disciplina europea.
5. Cenni sull’attuale sistema di finanziamento del servizio pubblico radiotelevisivo negli Stati membri.
6. Considerazioni conclusive.

Scopo del presente studio è fornire un quadro analitico del sistema di finanziamento del servizio pubblico radiotelevisivo sia a livello nazionale che a livello sovranazionale, al fine di identificare le somiglianze tra i sistemi adottati dai diversi paesi dell’Unione europea e i problemi principali in un contesto di mercato sempre più competitivo. Infatti, se da un lato gli Stati membri dispongono di un ampio potere discrezionale nell’adottare il sistema di finanziamento ritenuto migliore, dall’altro è possibile individuare nei sistemi adottati caratteristiche comuni e dinamiche evolutive simili, soprattutto quando le emittenti pubbliche ricorrono in tutto o in parte a fonti pubbliche, quale il canone. In tale contesto, l’analisi della legislazione europea in materia di aiuti di Stato e della relativa applicazione da parte degli organismi europei – che hanno spesso salvato la legittimità delle fonti di finanziamento pubblico del servizio pubblico radiotelevisivo negli Stati membri – appare essenziale per svolgere appropriatamente l’indagine proposta.

The purpose of this study is to provide an analytical framework of the funding system of the public broadcasting service both at national and at supranational level, in order to identify the similarities and main problems in an increasingly competitive market environment. In fact, while on one hand member states have broad discretion in adopting the financing system considered best, on the other hand it is possible to identify common features and similar evolutionary dynamics, especially when the respective public broadcasters use entirely or partially public sources, such as the license fee. In this context, the analysis of European state aid legislation and the consequent application made by European bodies, which has often saved the legitimacy of the sources of public funding of the public broadcasting service in member states, appears to be essential in order t carry out the proposed investigation appropriately.

Scarica articolo

Lascia un commento